EasyJet nell’arco del 2016 prevede di sperimentare un aereo ibrido che utilizzerà la tecnologia fuel cell per ridurre le emissioni nocive.

L’aereo utilizzerà un sistema ibrido che permetterà di catturare l’energia generata durante l’atterraggio per poi utilizzarla per le manovre a terra. Questo sistema innovativo permetterà al velivolo di muoversi negli spazi degli aeroporti e sulle piste senza utilizzare carburanti fossili.

L’obbiettivo di EasyJet è di tagliare del 7% le sue emissioni di CO2 (attualmente 81 grammi al chilometro per passeggero) entro il 2020. L’aereo ibrido all’idrogeno permetterebbe al vettore di risparmiare circa il 4% del consumo totale di carburante.

Per leggere l’intero artico clicca qui

Photo credit: Wikipedia